ARTICLE / DEFAULT.PHP
In collaborazione con Società dei Concerti Primo Riccitelli
 
Domenica 24 marzo ore 17.00 Teatro Palladium
Intorno al Requiem
 
W. F. Bach: Sinfonia in re minore F. 65
W. A. Mozart: Ave Verum Corpus in re maggiore K. 618, Requiem in re minore
Kosovo Philharmonic Choir
Seohee Kim, soprano 
Marta Lotti, mezzosoprano
Charles-Isaac Denys, tenore 
Karol Aleksander Filich, basso




Il programma della serata si apre con la Sinfonia in re minore F. 65 di Wilhelm Friedemann Bach, figlio maggiore di Johann Sebastian. La pagina, scritta intorno al 1740, drammatica e appassionata, anticipa le sonorità del Classicismo e che, in alcuni frammenti, ricorda da vicino proprio il Requiem di Mozart, al punto da sospettare una possibile imitazione da parte del grande Salisburghese.

A seguire, il concerto propone due capolavori di Wolfgang Amadeus Mozart: l'Ave Verum Corpus in re maggiore K. 618 e il Requiem in re minore K. 626.

L'Ave Verum Corpus è una breve cantata sacra, composta nel 1791, l'anno della morte del compositore. Il brano è un inno alla presenza reale di Cristo nell'Eucaristia, ed è caratterizzato da una melodia semplice e delicata.

Il Requiem è invece un'opera monumentale, composta per celebrare la morte di un amico di Mozart. L'opera è divisa in sette movimenti, e rappresenta un'esplorazione della morte e della vita oltre la morte.

I brani saranno eseguiti dal Kosovo Philharmonic Choir, diretto da Sieva Borzak, e da un cast di solisti di fama internazionale: Seohee Kim (soprano), Marta Lotti (mezzosoprano), Charles-Isaac Denys (tenore) e Karol Flich (basso).

Il concerto è organizzato in collaborazione con la Società dei Concerti Primo Riccitelli.



Condividi

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca su “Più informazioni”